Ensemble LausVeris
Loading...

Ensemble Laus Veris

Nato nel 1999, l'ensemble di musica antica Laus Veris basa da subito la sua attività sulla ricerca filologica delle forme esecutive nell’ambito della musica medioevale e rinascimentale. Ogni repertorio, infatti, è caratterizzato da scelte interpretative che derivano dallo studio della situazione storico-politico-religiosa dei luoghi dove sono stati scritti i vari codici e dalla forma d’esecuzione della musica tradizionale attraverso comparazione tra iconografia ed etnomusicologia. Nella convinzione che le culture popolari sono fortemente conservative delle tradizioni strumentali e vocali, l’ensemble Laus Veris investe le proprie energie nello studio e nella ricerca sul campo di tutti quegli strumenti ancora utilizzati nell’area mediterranea, con l’intento di far rivivere il suono antico della lira, della zampogna, nei vari repertori ad essi più consoni. A fianco dell’ensemble Micrologus e di numerosi musicisti di fama internazionale, Laus Veris collabora con la “Nobilissima Parte de Sopra” nella realizzazione delle colonne sonore, dei cortei, delle scene di vita medioevale e dei giochi del Calendimaggio d’Assisi. Al suo attivo Laus Veris vanta la collaborazione, attraverso musica ed animazione, con le rievocazioni tre- quattrocentesche di maggiore spicco nel territorio umbro, come “Il mercato delle Gaite” a Bevagna, “La corsa dell’anello” a Narni, “La fuga del bove” a Montefalco, “I giochi delle porte” a Gualdo Tadino, “Il palio dei Terzieri” a Trevi, e persino ”La fiera dei soprastanti” nell’ambito della “Giostra della Quintana” di Foligno. Il gruppo si è esibito inoltre in festival e rassegne in Toscana, Marche, Abruzzo, Sicilia e Lombardia. Laus Veris ha partecipato anche a trasmissioni televisive sulla diffusione della cultura medievale presso le emittenti Rai, Rai International e Mediaset. Invitato al festival ”Il canto delle Pietre” nelle edizioni 2000 e 2001, il gruppo ha collaborato con il liutista direttore artistico Francis Biggi nella realizzazione di un programma incentrato sui miracoli italiani narrati nelle Cantigas de Sancta Maria. L’ensemble Laus Veris esegue il repertorio delle Cantigas, uno dei più utilizzati dai gruppi di musica antica, proponendo un’originale interpretazione basata sullo studio della metrica dei testi e dei vari stili compositivi, che di volta in volta vengono adattati alle forme esecutive delle diverse aree geografiche. La particolare versatilità dei musicisti permette l'utilizzo di numerosi strumenti, molti dei quali, launeddas, nfìr, zurnà e rbàb, raffigurati nelle miniature medievali, sono ancora oggi usati dalle popolazioni dell'area mediterranea. L’ensemble Laus Veris propone così una ricca varietà di suoni e di timbriche inusuali, ritenendole fedeli a quelle effettivamente presenti nel Medioevo. Ha partecipato al festival “Ideale Incanto” ad Urbino, dove sono presenti numerosi altri gruppi affermati nel territorio nazionale ed internazionale. E’ stato presente inoltre ad importanti rassegne culturali, quali “Il Divin Pittore” dedicata al Perugino; “Allievo a Roma e Maestro in Umbria” dedicata a Benozzo Gozzoli e “Canto e Colore”, mostra dedicata ai corali di San Domenico di Perugia e organizzata dalla Biblioteca Comunale Augusta. L’ensemble ha preso parte alla realizzazione di un cd, “Canti di Maggio”, prodotto dalla “Nobilissima parte de Sopra” del Kalendimaggio di Assisi ed ha registrato nel 2005 un cd sulla musica quattrocentesca delle terre dei Montefeltro, dal titolo “La dolce Vista”. I brani, contenuti nel Ms. Urb.Lat. 1411 e mai incisi prima, sono stati studiati nella loro scrittura originale con la collaborazione dell’insegnante di notazione mensurata Véronique Daniels della Schola Cantorum di Basilea (centro studi sulla musica medievale e antica). Nel 2007 incide "L'anima el core", i brani contenuti nel manoscritto G20 della Biblioteca Augusta di Perugia, sono stati arrangiati secondo gli strumenti rappresentati nelle opere del Perugino. Nel 2008 "Orsu, su car signori", Pintoricchio ritratto della musica, cd che seguita lo studio sulla musica del manoscritto perugino e che fa parte della collana dedicata ai grandi pittori umbri del XV-XVI secolo. Ultimo lavoro discografico "Pinturicchio musicam pinxit", edito dalla Fondazione Guglielmo Giordano.

Entra nel mondo Laus Veris

Entra nel nostro mondo.
Scopri le ambientazioni, i suoni, i colori del medioevo.

Vai alla pagina

Foto

Una selezione di foto delle nostre recenti esibizioni.

  • Motta Di Livenza - Sia Lodato San Francesco

    2015

  • Motta Di Livenza - Sia Lodato San Francesco

    2015

  • Motta Di Livenza - Sia Lodato San Francesco

    2015

  • Motta Di Livenza - Sia Lodato San Francesco

    2015

© 2007 Laus Veris | Contatti | Design by Bloobox